In un gruppo Facebook frequentato da mamme bolzanine, è stata pubblicata la notizia (riportata dalla mamma di una ragazzina di 15 anni) di una tentata aggressione da parte di un gruppo di teppisti per lo più apparentemente stranieri (una babygang) nei riguardi proprio della figlia della signora e del suo fidanzatino. Avevano appena consumato una pizza al Portichetto quando sarebbero stati circondati minacciosamente pare anche con dei coltelli e insultati. La ragazzina sarebbe riuscita a fuggire insieme al suo amico sino a raggiungere il bar Torre dove si sarebbe rifugiata chiedendo aiuto.

“Una esperienza scioccante quella vissuta dalla ragazzina e raccontata sul web per cui va compreso lo sfogo della mamma T.F. che giustamente si chiede se sia mai possibile che due ragazzini non possano uscire la sera per andare a mangiare una pizza senza rischiare la propria incolumità”, ha dichiarato Alessandro Urzì, Consigliere provinciale de L’Alto Adige nel Cuore.

“Il caso sarà segnalato con una iniziativa in Comune dai consiglieri comunali Alessandro Forest e Marco Galateo, perché il sindaco e la giunta siano messi a conoscenza del degrado in termini di sicurezza di alcuni quartieri cittadini e della necessità di un’azione profonda di accompagnamento e educazione rivolta a questi gruppi microcriminali sempre più diffusi sul territorio”, ha concluso Urzì.