Da indiscrezioni sembrerebbe che la scuola dell’infanzia di Colle Isarco dalla prossima settimana darà il via alla sezione “primavera” dove potranno essere iscritti i bambini dai due anni e mezzo ai tre. Analoga richiesta era stata presentata dalle famiglie residenti a Brennero, senza trovare riscontro.

A riguardo il consigliere provinciale dell’Alto Adige nel cuore – Fratelli d’Italia Alessandro Urzì ha presentato oggi un’interrogazione alla Giunta provinciale per sapere le ragioni che hanno indotto l’amministrazione comunale di Brennero ad attivarsi in Provincia solo per ottenere la sezione “primavera”  a Colle Isarco e non anche nello stesso centro abitato di Brennero, nonostante che analoga richiesta era pervenuta da parte delle famiglie italiane lì residenti. Urzì ha chiesto di sapere anche se la Provincia intenda eventualmente agevolare analogo progetto anche a Brennero paese.

A riguardo è intervenuta anche Sandra Pederzini che evidenzia che la comunità residente a Brennero si aspetta ora  una risposta positiva riguardo la possibilità di aprire anche lì una sezione “primavera” per venire incontro alle richieste delle famiglie che soprattutto nei mesi invernali non trovano molto agevole doversi spostare fino a Colle Isarco per accompagnare ed andare a riprendere i bambini alla scuola dell’infanzia.