Fare luce sul caso dell’assunzione dell’ex senatrice Puglisi da parte della Provincia di Bolzano, chiarire quale valore sia attribuire alle dichiarazioni del presidente della Provincia Kompatscher in merito alla necessità di “occupare” l’ospedale di Bolzano, strappandolo agli Italiani.

Mettere nella giuste luce le affermazioni del Capogruppo Svp Oswald Schiefer circa la necessità di non ammettere Italiani al vertice della Sovrintendenza ai beni culturali, approfondire il caso della assunzione a posizione di vertice nei Sevizi sociali dell’ex segretario politico del PD. La lottizzazione del sistema Alto Adige.

E’ l’oggetto della richiesta di una Commissione d’inchiesta urgente proposta da Alessandro Urzì (L’Alto Adige nel Cuore) al Consiglio provinciale e discussa oggi (30 agosto) nel collegio dei capigruppo.

“La sua istituzione  (almeno simbolica, l’ho definita considerato lo scadere imminente della legislatura) sarebbe il riconoscimento di un problema reale. Da approfondire con l’inizio della prossima. Lo deciderà il Consiglio provinciale convocato fra due settimane. Ho anche richiesto che nella stessa giornata si discuta sulla necessità di avviare una indagine conoscitiva sulle ragioni che hanno portato all’annullamento del servizio di trasporto pubblico (bus) extraurbano che potrebbe, come già successo per il licenziamento del direttore generale dell’Asl Schael, provocare un danno contabile milionario alla Provincia. Soldi nostri, per intenderci”, ha dichiarato il Consigliere provinciale Urzì.