INTERROGAZIONE

Ipes, degrado ed occupazioni abusive a Sinigo (Merano).

 

Nei condomini Ipes di Sinigo (Merano) da tempo vi è una situazione di emergenza, non solo igienico sanitaria ma anche di sicurezza. Gli episodi denunciati negli scorsi giorni da numerosi residenti esasperati e ripresi dai media locali rappresentano solo la punta dell’iceberg di quello che realmente accade nei palazzoni situati alla periferia sud di Merano.

Una situazione di degrado, di rifiuti abbandonati nelle parti comuni degli edifici, di manutenzione carente che va avanti da tempo e che incide profondamente sulla qualità della vita dei residenti nelle case dell’Istituto ma di riflesso su chiunque abiti nella frazione posta alle porte di Merano.

Ma anche una situazione di occupazioni abusive da parte di non meglio identificate persone, probabilmente clandestini o individui senza fissa dimora, che con il favore dell’oscurità accedono a locali dismessi, anch’essi di proprietà dell’Ipes.  Da notizie di stampa si apprende che nei giorni scorsi il Vice – presidente dell’Ipes abbia effettuato un sopralluogo nell’area in questione.

Tutto questo premesso,

SI INTERROGA

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

E/O L’ASSESSORE COMPETENZE

 

per sapere

 

  • cosa sia emerso dal sopralluogo effettuato dai responsabili dell’Ipes ai condomini siti in Sinigo (Merano);
  • quali interventi si preveda di adottare per risolvere le criticità riscontrate e con quale tempistica;
  • come ci si intenda attivare per evitare l’accesso a locali dismessi dell’Istituto da parte di persone non identificate e la conseguente occupazione abusiva degli stessi;
  • come ci si intenda attivare per risolvere il problema dell’abbandono dei rifiuti intorno agli edifici e comunque al di fuori delle aree dedicate;
  • come ci si intenda attivare per risolvere il problema dei cancelli non funzionanti e delle vie di fuga che sembra permettano a persone non autorizzate l’accesso agli edifici.

 

Bolzano,  9 gennaio  2018

Alessandro Urzì