A seguito dei lavori di riasfaltatura di piazza Mazzini che hanno portato alla rimozione di cubetti di porfido e la loro sostituzione con l’asfalto e le proteste inoltratemi da diversi cittadini ivi residenti ho presentato l’interrogazione allegata.  Stupisce il fatto che i lavori hanno colpito una zona che non era in stato di dissesto tale da chiederne un intervento e che invece che riutilizzare i cubetti (che hanno una resistenza e durata molto maggiore dell’asfalto) si sia scelto di procedere alla asfaltatura della zona.

Gabriele Giovannetti
Consigliere comunale Bolzano – L’Alto Adige nel cuore

INTERROGAZIONE

A risposta scritta

Oggetto: lavori di riasfaltatura piazza Mazzini

Nell’ultimo mese sono stati avviati in piazza Mazzini, nella zona antistante il palazzo della Rai, lavori di risistemazione e riasfaltatura del manto stradale. I cubetti di porfido che costituivano il manto sono stati sostituiti con l’asfaltatura.

Ciò premesso e considerato,

SI INTERROGA

IL SINDACO DEL COMUNE DI BOLZANO

E/O L’ASSESSORE COMPETENTE

  1. Il manto stradale era così disastrato da richiederne una riasfaltatura?
  2. Perché si è scelto di utilizzare l’asfalto invece che ricollocare i cubetti di porfido?
  3. Quale sarà la destinazione dei cubetti di porfido rimossi?
  4. Quanto dureranno i lavori di risistemazione?
  5. A quanto ammontano i costi complessivi dell’opera? Si richiede risposta scritta.

Gabriele Giovannetti

Bolzano, 16/07/2015