Il consigliere provinciale di Fratelli d’Italia Alessandro Urzì ha chiesto – con un’interrogazione urgente alla Giunta provinciale – di abolire o rivedere la “Settimana Sharm”, il periodo di vacanza di Ognissanti introdotto da qualche anno nel calendario scolastico in provincia di Bolzano.

“Già in passato – così Urzì – il provvedimento è stato contestato in quanto creava difficoltà alle famiglie nell’accudire i figli. Chi non ha permessi o ferie in quel periodo, cioè la maggior parte degli altoatesini, si trova alle prese con il problema di come gestire i figli con le scuole chiuse. Un disagio non da poco. Anche molti insegnati avevano manifestato le loro perplessità sull’opportunità di una settimana di vacanza ad anno scolastico appena iniziato.”

“Quest’anno in più -prosegue Urzì – si aggiunge l’incertezza sulle eventuali interruzioni della didattica in presenza per i possibili provvedimenti di contenimento del virus. Sarebbe opportuno – conclude il consigliere di fratelli d’Italia – rivedere subito il calendario scolastico abolendo la settimana Sharm o rimodulandola in modo che non risulti penalizzante per le famiglie. A cancellare la settimana Sharm si era dichiarato favorevole già l’anno scorso l’assessore alla scuola in lingua italiana Giuliano Vettorato, ma il suo impegno poi è rimasto lettera morta.”