“Pongo una questione: giovani del PD e di Team K assieme ai provocatori seriali di Suedtiroler Freiheit! A nemmeno 24 ore dalla conferenza stampa del Pd che accusa il partito di Klotz e Knoll di accendere tensioni e lo scontro su tutto (dopo i manifesti sui medici italiani che ucciderebbero i pazienti) con lo stesso PD che con una mano chiede la moratoria di SF, con l’altra invece ci organizza comitati assieme!”, ha esordito Alessandro Urzì, Consigliere provinciale e regionale de L’Alto Adige nel Cuore-Fratelli d’Italia.

Il pretesto: il tram, l’aiuto al sindaco Caramaschi che sente l’affanno della campagna referendaria.

Il Comitato mette insieme giovani, ma non è che l’essere giovani li assolve dalle responsabilità dei propri partiti di appartenenza..

“Vogliono il tram per andare all’ospedale i signori di Suedtiroler Freiheit? Per cosa? Per insultare i medici per bene che fanno il loro lavoro? Se la facciamo da soli questa campagna”, ha proseguito Urzì.

“Ma come fa il Pd a fare finta di nulla? Nessuna collaborazione con chi sfascia la convivenza! Lascia interdetto il PD che a giorni alterni o fa il censore dei secessionisti o ci lavora assieme. Per fare vincere Caramaschi sulla follia tram disposto ad allearsi anche con il “diavolo”!” ha concluso il Consigliere Urzì.