Il consigliere provinciale de L’Alto Adige nel cuore Alessandro Urzì ha incontrato nei giorni scorsi una delegazione della lista civica Noi per San Candido, e la sua consigliera comunale Sonia Sacco.

Sul tavolo sono stati messi diversi punti che hanno riguardato le esigenze del territorio del comune.

Il tema della circonvallazione e degli investimenti a favore della viabilità, quello del futuro dell’ospedale (con l’adeguamento di alcune infrastrutture interne, ad iniziare dalla sala operatoria) e della scuola elementare in lingua italiana (per cui è diffusa la sensibilità a favore di un potenziamento dell’offerta plurilingue) sono di grande attualità, fra le numerose altre necessità del territorio.

Urzì ha apprezzato il lavoro svolto in ambito cittadino dalla consigliera Sacco e la collaborazione avviata fra le liste civiche più rappresentative dei cittadini di lingua italiana, ossia Noi per San Candido ed Intica, e ciò a favore dell’interesse dei residenti. “Una via giusta e che non annulla le differenze ma potenzia le opportunità per tutti”, da detto Urzì.

Urzì ha condiviso la necessità di continuare a dare voce e rappresentanza all’Alta Val Pusteria anche in Consiglio provinciale con atteggiamento propositivo e costruttivo, nell’interesse dell’intera popolazione.