Concretezza: oggi ho effettuato un sopralluogo come candidato sindaco ai Piani, il quartiere più dimenticato della Città.

La partenza della delegazione che mi accompagnava (presenti Francesco Rullo, il consigliere comunale Gabriele Giovannetti, Ugo Magagna, Domenico Balestrucci e Tritan Myftiu) è avvenuta nella piazza che si affaccia davanti alla chiesa, un luogo che i primi calori estivi fanno intendere diventerà difficilmente praticabile nelle giornate di sole intenso a causa della mancanza di piante o pergolati.

Ma è lo stato di abbandono del quartiere in questi ultimi cinque anni a fare preoccupare di più. Una zona che potrebbe avere una grande attrattiva è stata condannata all’isolamento ed al disinteresse della amministrazione.

Il degrado dell’area attorno a Maso Premstaller in via Dolomiti si accompagna al degrado della zona circostante la Caserma Gorio. Troppa concentrazione di profughi non permette alcun assorbimento e integrazione, anzi favorisce l’isolamento e alimenta diffidenze e paure.

Intere strade di collegamento fra il settore che si affaccia su via Rencio e il resto dei Piani sono curate esclusivamente da privati, la stessa illuminazione è pagata di tasca propria dai cittadini e non dal Comune (al contrario di quanto accade lungo le strade interpoderali di Gries). L’area cani in discesa quando piove scarica fango nelle grate del vicino sottopassaggio ostruendole e creando allagamenti. La manutenzione viene sempre rinviata.

Ma che ci sia d’avere paura è un dato: il fenomeno dilagante della prostituzione nel completo disinteresse della amministrazione ha reso le  vie del quartiere impraticabili, la notte.

I Piani hanno ottenuto da tempo un bollino colorato separato da quello del Centro, pur essendo parte integrante della Circoscrizione. Ugo Magagna ha lanciato una sfida: se il Comune ci vuole considerare un quartiere nella sua integrità allora ci riconosca il diritto ad ottenere tutti i servizi, dalla farmacia, allo sportello comunale, dal medico di base al pediatra. In alternativa conceda ai residenti ai Piani il diritto di posteggio nella zona a bollino verde, almeno per due ore al giorno.

Con Francesco Rullo si sta organizzando una mobilitazione allo slogan “a due passi dal Centro”. I cittadini saranno coinvolti in prima persona dalla mia amministrazione per risolvere uno ad uno questi problemi.

Come candidato sindaco mi sono impegnato a ristabilire decoro e vivibilità per un quartiere la cui popolazione avverte su di sé un autentico senso di abbandono.

Alessandro Urzì

Candidato sindaco