…  E ANTICA STALAGMITE DISTRUTTA, URZÌ CHIEDE ALLA PROVINCIA DI INTERVENIRE SUL COMUNE DI BOLZANO

 

Sui gravissimi episodi di vandalismo in via segantini a Bolzano, che hanno portato alla distruzione dell’antica stalagmite, ho richiesto provvedimenti urgenti della Provincia sul Comune di Bolzano.

Alessandro Urzì

 

INTERROGAZIONE

Vandalismo nel parco di via Segantini a Bolzano

Abbattuta l’antica stalagmite

 

            Gli allarmi ripetuti dei residenti sono tutti caduti nel vuoto: eppure il fatto che ormai il parco di via Segantini a Bolzano sia preso di mira ormai in modo stabile da bande di giovani vandali è un dato ormai più che confermato.

            Ce lo raccontano le panchine sradicate, la segnaletica danneggiata, la sporcizia permanente nello storico gazebo che si affaccia sui campi da tennis.

            L’altra notte è stata anche abbattuta l’antica stalagmite che da un secolo circa faceva mostra di sé.

            Un atto barbaro: benchè fosse saldamente piantata nel terreno oggi si mostra tristemente piegata. Non è stata divelta, è stata drammaticamente spezzata. A colpi di calci evidentemente.

            Cosa si aspetta ancora? Le vicine passeggiate del Guncina sono allo stesso modo ostaggio di teppisti e drogati che indisturbati si intrattengono lordando gli spazi pubblici sulle terrazze a metà costa. Sono state chieste le telecamere, sono stati chiesti interventi continuativi della polizia municipale. Soprattutto di notte. Il parco giochi dei bambini ha visto scomparire anche le panchine a disposizione dei genitori ritrovate spostate con il loro pesante blocco di cemento che doveva ancorarle al terreno da cui sono state strappate, sotto il gazebo dove la notte si celebrano party a base di alcool e droga. Tutto nel disinteresse della amministrazione comunale di Bolzano.

 

Tutto questo premesso e considerato,

 

SI INTERROGA

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

E/O L’ASSESSORE COMPETENTE

 

per sapere se non si intenda intervenire presso il Comune di Bolzano perché sia predisposto un servizio continuativo di controllo da parte della polizia municipale e siano allestite telecamere di sorveglianza;

come si intenda perseguire i responsabili del gravissimo danneggiamento alla stalagmite e se non si ritenga che di fronte alla conoscenza generale del fatto che fra via Segantini e le passeggiate del Guncina dominino bande di vandali e drogati non si debbano mettere in atto provvedimenti urgenti e decisi a tutela della salute e incolumità nonchè del decoro pubblico e dell’arredamento urbano.

 

 

Alessandro Urzì